L’Hotel San Gallo Palace vi dà il benvenuto!

Gli ospiti del San Gallo Palace Hotel godranno del comfort 4 stelle di un albergo di Firenze moderno, accogliente, elegante e curato in ogni particolare, accolti da un personale multilingue, cordiale e altamente professionale.

L'Hotel è ideale sia per il turista leisure che desidera scoprire le bellezze di Firenze, sia per i soggiorni d'affari. E' facilmente accessibile in auto, poiché si trova al limite della zona a traffico limitato.

Il San Gallo Palace mette a disposizione dei propri clienti 56 camere divise in classic, superior e suites, tutte estremamente luminose ed arredate con toni caldi e parquet, dotate dei tradizionali comfort di un albergo di prima categoria: Internet Wi-Fi gratuito, 86 canali TV con incluso il Pacchetto Mediaset Premium, ampi piani di lavoro, cassaforte, minibar, asciugacapelli, menù di cuscini, set di tè e caffè in camera, servizio lavanderia, stireria, area fitness, quotidiani on-line in 7 lingue diverse, concierge digitale Oscar, biciclette in uso gratuito, American Bar con terrazza e giardino interno e parcheggio esterno convenzionato.

Sono prenotabili camere non fumatori, camere attrezzate per disabili e anallergiche. Ammessi animali di piccola taglia su richiesta.

L'abbondante colazione a buffet salato e dolce viene servita nell'ampia sala colazioni, con possibilità di servizio in camera. Nei mesi estivi è possibile fare colazione nel grazioso e tranquillo cortile esterno. Con il nostro buffet* potrete gustare una sana colazione con prodotti locali freschi, genuini, sia in stile italiano con marmellate, croissant, e torte che in stile internazionale, con uova, bacon, formaggi e salumi vari. * Caffè (espresso, americano e cappuccino), tè, succhi e latte fresco. Ampia scelta di frutta fresca di stagione e sciroppata. Vari tipi di cereale e pane. Prodotti senza glutine.

  • Storia

    Storia

        L'hotel San Gallo Palace è stato inaugurato nel 2003 e rinnovato nel 2011  in un palazzo ottocentesco, che é stato eretto nel luogo dove si trovava il Convento fiorentino dei frati Eremitani di Sant’Agostino - di Santa Maria del Popolo a San Gallo. La costruzione del complesso si costituisce infatti come un episodio centrale della vita della città : esso viene istituito per volontà di Lorenzo de’ Medici detto il Magnifico e di fra’ Mariano da Gennazzano nel 1488, col disegno e direzione del celebre architetto fiorentino Giuliano de’Giamberti.

        La chiesa intorno a cui fu fondato il monastero esisteva già sin dal 1218 ed era dedicata al monaco eremita San Gallo, da qui prese il nome anche la vicina porta San Gallo che a tutt’oggi si può ammirare nell’attuale Piazza della Libertà. L’incantevole Piazza della Libertà di fronte all’Hotel, già Piazza di Porta San Gallo nel Trecento, cuore della Firenze medievale, segna il punto più a nord del centro storico di Firenze. La porta, le cui chiavi sono ancora conservate nel “Museo di Firenze com'era”, era una delle più trafficate della città.

  •  L'Hotel San Gallo Palace prende il nome dall'antica Porta San Gallo, parte delle mura medievali della città, costruita dal 1285, decorata sull'esterno da due leoni in pietra e nella lunetta interna con un affresco con la Madonna e i Santi. Sulla porta, un'iscrizione ricorda la fondazione della costruzione per volere del Capitano di parte Guelfa Rolandino da Canossa e una successiva celebra il passaggio del re Federico IV di Danimarca.

    Il sontuoso Arco di trionfo, eretto nel 1738 per celebrare l’ingresso degli Asburgo-Lorena, dopo l’estinzione del casato dei Medici, si trova proprio di fronte alla porta San Gallo.

    Percorrendo via San Gallo (detta la "Via dei Librai", per le sue numerose librerie di libri nuovi o usati), si raggiunge agilmente la Piazza del Duomo.

  • Da una testimonianza originale del 1261:

    “…ad incontrarsi all’escire da Firenze alla prima salita della collina che si presenta passato il torrente Mugnone sul Ponte Rosso lungo la strada postale di Bologna appena un 5° di miglio dalla porta S.Gallo – Costi infatti esisteva un celebre ospizio detto di S.Gallo, destinato in origine ad alloggiarvi e nutrirvi i pellegrini, dal quale probabilmente la contrada ebbe il nome che tuttora conserva.

    Cotesto ospedale di S.Gallo, di cui parlarono il Migliore, il Lami, il Richa, il Bandini ed il Moreni fu fondato bel 1218 presso una chiesa (S.Maria) fuori della Porta a S.Gallo, in cui nel 1216 albergò il B.Giovanni da Salerno con altri 12 compagni innanzi che introducesse in Firenze il nascente ordine religioso di S.Domenico. E’ quel luogo stesso dove una domenica andar voleva alla perdonanza aS.Gallo il padre di certa donna, e dove si recò Giotto dipintore con la sua brigata, l’uno rammentato dal Boccaccio nella Novella VI della quarta giornata del Decamerone; l’altro descritto da Franco Sacchetti nella sua 75.a Novella. …Dizionario Geografico Fisico Storico della Toscana, di Emanuele Repetti; v.4;6s;p.92-94; 178.

Prenotazioni